L'associazione e lo statuto

PEDALI LEI?

Non potevamo scegliere un nome più appropriato di questo.

L'associazione di promozione sociale Pedali lei? è l'organizzatore ufficiale della Coppa Cobram del Garda.

La partecipazione alla manifestazione richiede il tesseramento degli iscritti anche all'associazione, il cui costo, pari a 5,00 Euro, è incluso nel costo dell'iscrizione.

La costituzione di una regolare associazione è necessaria per garantire ai partecipanti tutti i servizi, le tutele e il sostegno istituzionale della Città di Desenzano del Garda e di Pozzolengo.

 

L'ATTO COSTITUTIVO DELL'ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE "PEDALI LEI?"

ART. 1 - è costituita, nel rispetto dell’ art. 36 e sgg. del Codice Civile, l'associazione avente la seguente denominazione: “Pedali Lei?”.

ART. 2 - L' associazione ha sede in: Desenzano del Garda (Bs) Via Dei colli Storici 78.

ART.3 - L'associazione non ha scopo di lucro ed ha come finalità di: perseguire finalità educative, sociali, culturali e artistiche attraverso la cultura, l’arte, l’ambiente, l’educazione, l’apprendimento, l’istruzione, la creatività in ogni su forma di espressione promuovendo progetti, incontri a tema, seminari, corsi, atelier, convegni eventi e pubblicazioni relativamente alla bicicletta.

ART. 4 - L'associazione ha durata illimitata nel tempo.

ART. 5 - L'associazione avrà come principi informatori, analizzati dettagliatamente nell'allegato Statuto sociale che fa parte integrante del presente Atto costitutivo: assenza di fini di lucro, esclusivo perseguimento di finalità di solidarietà sociale, democraticità della struttura, elettività, gratuità delle cariche associative, sovranità dell'assemblea, divieto di svolgere attività diverse da quelle istituzionali ad eccezione di quelle economiche marginali.

ART. 6 - I comparenti stabiliscono che, per il primo mandato triennale, il Consiglio Direttivo sia composto da 3 membri.

ART. 7 - Le spese del presente atto, annesse e dipendenti, si convengono ad esclusivo carico dell'associazione qui costituita.

ART. 8 - Il primo esercizio sociale chiuderà il 31 dicembre 2018.

 

LO STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE "PEDALI LEI?"

ART. 1 – (Denominazione e sede)

  1. È costituita, nel rispetto dell’art. 36 e sgg. del Codice Civile l’associazione di promozione sociale denominata: “PEDALI LEI?”, con sede in Via Trento, n.26 nel Comune di Desenzano del Garda (BS). Il trasferimento della sede legale non comporta modifica statutaria, ma l’obbligo di comunicazione agli uffici competenti.

ART. 2 - (Finalità)

  1.           L'associazione non ha scopo di lucro e persegue finalità educative, sociali, culturali artistiche, sportive e ricreative, ispirandosi a principi di pari opportunità tra uomini e donne, nel pieno rispetto della libertà e dignità degli associati.
  2.           In particolare l’associazione potrà: a) promuovere la cultura della bicicletta, intesa come mezzo di locomozione ma anche come oggetto storico e/o artistico; b) sviluppare e promuovere la conoscenza delle tradizioni e della cultura del territorio, attraverso l’utilizzo della bicicletta; c) promuovere, anche in collaborazione con le istituzioni locali, scolastiche, il mondo dell’associazionismo ed altri soggetti, eventi ed azioni di sensibilizzazione, nonché progetti educativi e ricreativi relativi alla bicicletta.

ART. 3 - (Soci)

  1.          Sono ammesse all’Associazione tutte le persone fisiche o giuridiche che ne condividono gli scopi e accettano il presente statuto e l’eventuale regolamento interno.
  2.          L’organo competente a deliberare sulle domande di ammissione è il Consiglio Direttivo che in caso di reiezione della domanda ne indica le motivazioni. Il richiedente, nella domanda di ammissione dovrà specificare le proprie complete generalità impegnandosi a versare la quota associativa. In caso di domande di ammissione a socio presentate da minorenni, le stesse dovranno essere controfirmate dall’esercente la potestà parentale. Il genitore che sottoscrive la domanda rappresenta il minore a tutti gli effetti nei confronti dell’Associazione e risponde verso la stessa per tutte le obbligazioni dell’associato minorenne.
  3.          L’ammissione a socio è a tempo indeterminato, fermo restando il diritto di recesso di cui al successivo art. 5.
  4.          L’associazione prevede l’intrasmissibilità della quota o contributo associativo ad eccezione dei trasferimenti a causa di morte e la non rivalutabilità della stessa.

ART. 4 - (Diritti e doveri dei soci)

  1.           I soci hanno diritto di eleggere gli organi sociali e di essere eletti negli stessi, purché abbiano compiuto la maggiore età e nei relativi confronti non sia stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell'articolo 444 del codice di procedura penale.
  2.            Essi hanno diritto di essere informati sulle attività dell’associazione e di essere rimborsati per le spese effettivamente sostenute nello svolgimento dell’attività prestata.
  3.            I soci devono versare la quota sociale nei termini e rispettare il presente statuto e l’eventuale regolamento interno.
  4.           Gli aderenti svolgeranno la propria attività nell’associazione prevalentemente in modo personale, volontario e gratuito, senza fini di lucro, anche indiretto, in ragione delle disponibilità personali.

ART. 5 - (Recesso ed esclusione del socio)

  1.          Il socio può esercitare il diritto di recesso dall’associazione mediante comunicazione scritta al Consiglio direttivo, entro il 30 novembre di ciascun anno.
  2.          Il socio che contravviene ai doveri stabiliti dallo statuto ovvero non rispetti i requisiti di ammissibilità stabiliti dallo stesso può essere escluso dall’Associazione.
  3.          L’esclusione è deliberata a maggioranza assoluta dall’Assemblea con voto segreto e dopo avere ascoltato le giustificazioni dell’interessato. E’ comunque ammesso ricorso al giudice ordinario.

ART. 6 - (Organi sociali)

  1.         Gli organi dell’associazione sono:

a) Assemblea dei soci
b) Consiglio direttivo
c) Presidente

      2.         Tutte le cariche sociali sono assunte a titolo gratuito.

ART. 7 - (Assemblea)

  1.              L’Assemblea è indetta dal Consiglio Direttivo ed è convocata dal Presidente nella sede dell’Associazione, o in altro luogo nella provincia di Brescia, a mezzo posta ordinaria, elettronica o fax, spedita ai soci almeno otto giorni prima della data fissata per l’Assemblea, al domicilio risultante dal libro dei soci.
  2.              Nella lettera devono essere indicati il giorno, il luogo e l’ora della prima e della seconda convocazione dell’Assemblea nonché l’ordine del giorno. La convocazione può aver luogo anche con raccomandata a mano consegnata entro il termine di otto giorni di cui sopra.
  3.              L’Assemblea può essere ordinaria e straordinaria.
  4.              L’Assemblea ordinaria è convocata almeno una volta l’anno entro quattro mesi dalla chiusura dell’esercizio sociale per:
  5.      deliberare sul rendiconto consuntivo;
  6.      eleggere, ogni tre anni, il Presidente, il Consiglio Direttivo e ogni altro Organo direttivo o amministrativo dell’Associazione;
  7.      deliberare l’indirizzo generale dell’attività dell’Associazione;
  8.      approvare l’eventuale regolamento interno;
  9.      deliberare in via definitiva sulle domande di nuove adesioni e sulla esclusione dei soci;
  10.       eleggere il Presidente e il Consiglio Direttivo;
  11.      deliberare sull’ammontare della quota associativa nonché della quota mensile o annuale, e su eventuali quote straordinarie;
  12.      deliberare su ogni altro argomento che non sia di competenza dell’Assemblea straordinaria o del Consiglio Direttivo o del Presidente.
  13.              L’Assemblea straordinaria viene indetta a seguito di richiesta scritta e motivata avanzata dalla metà più uno dei componenti il Consiglio Direttivo, o dalla metà più uno dei soci. In tale ultimo caso deve essere convocata entro trenta giorni dalla richiesta dei soci.
  14.              L’Assemblea straordinaria delibera:
  15.      sulle proposte di modifica dello Statuto Sociale;
  16.      sugli atti e contratti relativi a diritti reali immobiliari;
  17.      sull’integrazione degli Organi sociali elettivi qualora la decadenza degli stessi sia tale da comprometterne la funzionalità, non essendo possibile, di conseguenza, attendere la prima Assemblea ordinaria utile;
  18.      su ogni altro argomento di particolare interesse, gravità e urgenza posto all’ordine del giorno;
  19.      sullo scioglimento dell’Associazione e sulle modalità di liquidazione.

ART. 8 - (Validità Assemblee)

  1.          L’assemblea ordinaria è regolarmente costituita in prima convocazione se è presente la maggioranza degli iscritti aventi diritto di voto; in seconda convocazione, da tenersi anche nello stesso giorno, qualunque sia il numero dei presenti, in proprio o in delega.
  2.          Non è ammessa più di una delega per ciascun aderente.
  3.          Le deliberazioni dell’assemblea ordinaria vengono prese a maggioranza dei presenti e rappresentati per delega, sono espresse con voto palese tranne quelle riguardanti le persone e la qualità delle persone (o quando l’Assemblea lo ritenga opportuno).
  4.          L’assemblea straordinaria approva eventuali modifiche allo statuto con la presenza di 2/3 dei soci e con decisione deliberata a maggioranza dei presenti; scioglie l’associazione e ne devolve il patrimonio col voto favorevole di 2/3 dei soci.

ART. 9 - (Funzionamento dell’Assemblea)

  1.            L’Assemblea è presieduta dal Presidente dell’Associazione ed in sua assenza dal Vice Presidente; in assenza di entrambi l’Assemblea nomina il proprio Presidente.
  2.            Il Presidente dell’Assemblea nomina il Segretario e, se opportuno, due scrutatori.
  3.            Il Presidente dell’Assemblea è tenuto a constatare la regolarità delle deleghe e il diritto di intervento e di voto in Assemblea. Delle riunioni di Assemblea si redige verbale firmato dal Presidente, dal Segretario ed eventualmente dagli scrutatori se nominati.
  4.             Le Assemblee sono validamente costituite e deliberano con le maggioranze previste dal precedente articolo 8.

ART. 10 - (Verbalizzazione)

  1.           Le discussioni e le deliberazioni dell’assemblea sono riassunte in un verbale redatto dal segretario e sottoscritto dal presidente. Ogni socio ha diritto di consultare il verbale e di trarne copia.

ART. 11 - (Consiglio direttivo)

  1.          Il consiglio direttivo è composto da un numero variabile da tre a sette elementi, è eletto liberamente dall’Assemblea ordinaria ed è composto soltanto da associati. Si compone del Presidente, che è anche Presidente dell’Associazione, del Vice Presidente, nominato dallo stesso Consiglio, e di altri Consiglieri.
  2.          Il consiglio direttivo è validamente costituito quando è presente la maggioranza dei componenti. Nel caso in cui il consiglio direttivo fosse composto da soli tre membri, è validamente costituito quando sono presenti tutti. Esso delibera a maggioranza dei presenti.
  3.          Il Consiglio è presieduto dal Presidente; in sua assenza dal Vice Presidente; in assenza di entrambi il Consiglio nomina il Presidente.
  4.          Il Consiglio direttivo compie tutti gli atti di ordinaria e straordinaria amministrazione non espressamente demandati all’Assemblea; redige e presenta all’assemblea il rendiconto consuntivo.
  5.          Il consiglio direttivo dura in carica per n. 3 anni ed i suoi componenti possono essere rieletti per n.5 mandati.
  6.          Nell’ipotesi di dimissioni o di decesso di un Consigliere, il Consiglio indice entro trenta giorni l’Assemblea per la sua sostituzione.
  7.          Il componente il Consiglio Direttivo che nel corso dello stesso esercizio sociale risulti assente ingiustificato alle riunioni di Consiglio per tre volte, anche non consecutive, decade automaticamente dalla carica.

ART. 12 - (Presidente)

  1.           Il Presidente ha la legale rappresentanza dell’associazione, presiede il Consiglio direttivo e l’assemblea; convoca l’assemblea dei soci e il Consiglio direttivo, sia in caso di convocazioni ordinarie che straordinarie.

ART. 13 - (Risorse economiche)

  1.      Le risorse economiche dell’associazione sono costituite da:

     a) quote associative annue o periodiche dei soci;
     b) contributi ordinari o straordinari dei soci;
     c) eventuali contributi di enti pubblici o di qualsiasi altro genere;
     d) eventuali introiti di manifestazioni e attività connesse nonché di eventuali sottoscrizioni, donazioni e lasciti;
     e) altre entrate compatibili con la normativa in materia.       

2.            L'associazione ha il divieto di distribuire, anche in modo indiretto, utili e avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale durante la vita dell'ente, in favore di amministratori, soci, partecipanti, lavoratori o collaboratori e in generale a terzi, a meno che la destinazione o la distribuzione non siano imposte per legge, ovvero siano effettuate a favore di enti che per legge, statuto o regolamento, fanno parte della medesima e unitaria struttura e svolgono la stessa attività ovvero altre attività istituzionali direttamente e specificamente previste dalla normativa vigente.

3.            L’associazione ha l'obbligo di reinvestire gli eventuali utili e avanzi di gestione esclusivamente per lo sviluppo delle attività funzionali al perseguimento dello scopo istituzionale di solidarietà sociale.

ART. 14 - (Rendiconto economico-finanziario)

  1.          Il rendiconto economico-finanziario dell’associazione è annuale e decorre dal primo gennaio di ogni anno. Il conto consuntivo contiene tutte le entrate e le spese sostenute relative all’anno trascorso. Il conto preventivo contiene le previsioni di spesa e di entrata per l’esercizio annuale successivo.
  2.          Il rendiconto economico-finanziario è predisposto dal Consiglio direttivo e approvato dall’assemblea generale ordinaria con le maggioranze previste dal presente statuto, depositato presso la sede dell’associazione almeno 15 gg. prima dell’assemblea e può essere consultato da ogni associato.
  3.          Il conto consuntivo deve essere approvato entro il 30 aprile dell’anno successivo alla chiusura dell’esercizio sociale.

ART. 15 - (Scioglimento e devoluzione del patrimonio)

  1.          L’eventuale scioglimento dell’Associazione sarà deciso soltanto dall’assemblea con le modalità di cui all’art. 8.
  2.          L’associazione ha l'obbligo di devolvere il patrimonio dell'ente non commerciale in caso di suo scioglimento per qualunque causa, ad altro ente non commerciale che svolga un'analoga attività istituzionale, salvo diversa destinazione imposta dalla legge con finalità analoghe o ai fini di pubblica utilità, sentito l'organismo di controllo di cui all'articolo 3, comma 190, della legge 23 dicembre 1996, n. 662, e salvo diversa destinazione imposta dalla legge.

ART. 16 - (Clausola Arbitrale)

  1.           Tutte le eventuali controversie sociali tra i soci e tra questi e l’Associazione o suoi Organi saranno sottoposte alla competenza di un collegio o di tre Probiviri da nominarsi dall’Assemblea.
  2.              Il loro lodo sarà inappellabile.

ART. 17 - (Disposizioni finali)

  1.            Per tutto ciò che non è espressamente previsto dal presente statuto si applicano le disposizioni previste dal Codice civile e dalle leggi vigenti in materia.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Un'idea del: Biciclettaio Matto
Organizzatore ufficiale: Pedali Lei?
Organizzazione operativa e comunicazione: Shots.it
Co-organizzatore: Classic Rock Beach Cafè
Sesso Droga e Pastorizia
Lesa Srl
Saccheria Polato
Azienda Agricola Bosco
Comune di Pozzolengo
Doc Live
Biciclettaio Matto
Giancarlo Abbigliamento
Shots.it
Sirmione FotografiAmo
Borgo La Caccia
Al Fattore - Ristorante con Pizza
Hotel Bonotto
3D - Food, events, relations
Zafferano Purissimo di Pozzolengo
New Lab
Midà
Hotel Catullo
Razzi Distribuzione Bevande
Autotecnica Lonato
Azienda Vitivinicola Fratelli Zenegaglia Snc di Alberto e Mauro
Panificio pasticceria Pasquali
Osteria alla Torre
Hotel Desenzano
Bocchio Solutions
Garda Ride
Cantina Cadore
Bar Tabacchi La Palazzina
Bruschetteria Nose
Studio Digital Art
Azienda Agricola Cobue
Vespa Club Sirmione
Hotel Il Castello
Stretti Cantieri
Città di Desenzano del Garda
Cascina Le Preseglie